• Nelle severe e maestose sale di Palazzo Re Enzo, bambini e ragazzi hanno portato le loro esperienze, i prodotti frutto della loro creatività e di percorsi didattici innovativi: non solo autori, ma anche competenti e spigliati divulgatori, gli studenti erano pronti a descrivere le loro realizzazioni ad un folto pubblico e a soddisfare le richieste dei più curiosi.