fbpx

MILANO

23-25 Marzo 2018
Fieramilanocity

Costruiamo la scuola di domani
Venerdì 23/3

11:30 – 13:30

Sala Blu

Col patrocinio di


https://www.sfide-lascuoladitutti.it/wp-content/uploads/2018/03/OAMconscritta.jpg

Progettare scuole insieme: tra pedagogia architettura e design


Il workshop parte dalla mostra-laboratorio in corso al Forte di Fortezza in Alto Adige concepita per guidare i visitatori in un percorso esperienziale alla ricerca di nuove idee per la scuola e delle migliori proposte per trasformare idee e visioni in spazi concreti (https://pad.events.unibz.it/it/home-it/).Progettare una scuola è molto di più che pianificare la costruzione di un edificio. Significa immaginare un luogo d’incontro e di scambio con e per le generazioni che verranno, chiama in causa il ruolo che questa giocherà nella vita delle persone, coinvolgendo insieme alle riflessioni pedagogico-didattiche pensieri sugli spazi e sugli arredi in modo che questi possano assumere il ruolo come facilitatori per nuovi modelli didattici.Nel workshop si svolgeranno attività di coinvolgimento attivo per mettere in rete sin da subito pensieri di pedagogia, di architettura e di design per ripensare la scuola in un modo intelligente e originale.



Modulo di iscrizione

https://www.sfide-lascuoladitutti.it/wp-content/uploads/2017/12/Beate-Weyland.jpg

Beate

Weyland

Beate Weyland è professore di didattica presso la Facoltà di Scienze della Formazione della Libera Università di Bolzano. La sua ricerca approfondisce il rapporto tra pedagogia e architettura e design nei processi di ristrutturazione o nuova costruzione di edifici scolastici, con un focus particolare sulle qualità della progettazione condivisa. Si interessa dei percorsi di trasformazione e sviluppo della scuola, sviluppando proposte di didattica sensoriale. È nel direttivo della rete interistituzionale altoatesina “Spazio e apprendimento” fondata con un convegno da lei curato nel Novembre 2012. Promuove a livello internazionale studi e ricerche, mostre e convegni per sensibilizzare sull’importante rapporto tra spai e didattiche e per imparare a dare informazioni pedagogiche al corpo materiale della scuola. Per approfondire: www.padweyland.org
https://www.sfide-lascuoladitutti.it/wp-content/uploads/2017/12/Kuno-Prey.jpg

Kuno

Prey

Professore di Product Design alla Bauhaus-Universität Weimar dal 1993 al 2002, torna in Italia per fondare la Facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano, che, guidata da lui come preside fino al 2010, è ora tra le scuole più rinomate d’Europa. Dal 2010 ha ripreso l’insegnamento a tempo pieno insieme alla ricerca in design del prodotto alla Libera Università di Bolzano.
Ci propone un riavvicinamento agli oggetti quotidiani, con l’obiettivo di sensibilizzare i giovanissimi al consumo e alla scelta dei prodotti, osservandoli attraverso lo sguardo di un designer. “Gestalten” vuol dire creare, dare forma e trovare soluzioni intelligenti, sotto l’aspetto sociale e ambientale, per rendere la vita più confortevole, piacevole e poetica. Gli oggetti, per essere prodotti, richiedono lavoro, energie e sinergie: nella miriade di “cose” in cui siamo immersi, bisogna acquistare quella giusta in modo consapevole, senza farsi trascinare dalle mode. Prey mette in scena oggetti d’uso comune per stimolare la riflessione su ciò che usiamo ogni giorno e diventare consumatori più critici.