fbpx

Viste Navigazione

Evento Viste Navigazione

Oggi

Data mining a scuola

Con l'avvio dell'anno scolastico 2017-2018, l'Istat rende disponibili i dati sugli spostamenti casa-scuola di bambini e ragazzi fra gli 8 e i 14 anni, esito dell'indagine multiscopo Uso del tempo riferita all’anno 2014, approfondendone caratteristiche personali, familiari e di contesto. In questo workshop vedremo come, partendo da questa indagine, è possibile raccogliere, mediante questionari, le opinioni degli studenti per valutare la qualità dei servizi offerti dal territorio. Attraverso l'uso di strumenti informatici elementari, i dati raccolti vengono analizzati sia attraverso metodi descrittivi sia inferenziali. I risultati ottenuti dalle analisi saranno presentati dagli studenti a una platea di amministratori pubblici locali, provinciali [...]

Lavorare in gruppo non è mai stato così facile

"Se vuoi andare veloce, vai da solo" - recita un proverbio africano – “se vuoi andare lontano, vai in gruppo”. Saper lavorare in team, oggi, è una competenza irrinunciabile in ogni Istituto scolastico: il problema è che raramente qualcuno ci insegna a farlo. Non è sufficiente, infatti, riunire degli insegnanti brillanti, per ottenere, automaticamente, risultati degni di nota. Forse è successo anche a te di uscire da una riunione, dopo ore di discussione, con la sensazione di aver perso tempo e di non aver concluso nulla … In questo workshop scopriremo come migliorare le nostre abilità comunicative e relazionali e come [...]

Insegnanti competenti… si diventa! Spazio per i docenti neoassunti in ruolo

Il docente neoassunto che inizia il suo percorso lavorativo viene catapultato in una realtà estremamente complessa, quella della classe e della scuola, e deve tradurre in azioni professionali efficaci il bagaglio teorico-pratico che porta con sé dalla formazione universitaria e dai percorsi di abilitazione. Con Elvira Cretella

Insegnare con bellezza e stile

Quali metodi e pratiche di insegnamento possiamo applicare per sostenere l’efficacia dell’apprendimento e la creatività dei nostri studenti? L’intervento mostrerà metodologie di apprendimento, case history e progetti che utilizzano le numerose tecnologie a disposizione, con lo scopo di stimolare il piacere di insegnare e apprendere. parlemo di didattica multicanale, geolocalizzazione dell'apprendimento, coding, realtà aumentate, storytelling, gamification, self publish scolastico... per mostrare come tutto si può integrare in una didattica attiva e realmente applicabile. Con Alberto Pian

Digital diorama

Progetto Digital Diorama. Diorami digitali per la LIM (Lavagna Interattiva Multimediale). Fruizione innovativa di diorami dei Musei di Storia Naturale mediante rappresentazioni digitali esportabili nelle scuole e in postazioni multimediali offerte al pubblico. Con il progetto Digital Diorama si intende diffondere la conoscenza dei diorami che si trovano nel Musei di Storia Naturale: essi sono, oltre che vere e proprie opere d’arte, rappresentazioni di ambienti naturali che non tutti conoscono. Gli obiettivi del progetto: Posizionare in un contesto ambientale gli elementi della vita e le relazioni ecologiche Collegare importanti aspetti ecologici con la vita di tutti i giorni. Confrontare gli ecosistemi locali [...]

L’apprendimento capovolto

In tutte le aree maggiormente sviluppate del pianeta l’attuale scenario socio-culturale pone nuove sfide educative e didattiche alla scuola, ogni giorno più accelerate dalla diffusione di massa delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC). Le scuole stanno lentamente cambiando e l’inserimento degli strumenti tecnologici, come Lavagne Interattive Multimediali, Computer e Tablet, ne è forse il tratto più sintomatico, offrendo a insegnanti e studenti un nuovo terreno dove creatività, inventiva e studio si potenziano reciprocamente. L’impiego delle TIC, in questa mutata situazione, è purtroppo però spesso finalizzato più al rafforzamento di un approccio tradizionale ai processi d’insegnamento-apprendimento che alla ricerca di nuove [...]

Potere alla parola non ostile. Il progetto Parole O_Stili e l’importanza delle scelte linguistiche nella gestione delle relazioni online e offline 4 classi

Nella società della comunicazione, la parola ha acquisito una centralità ancora maggiore rispetto al passato: in rete, infatti, la comunicazione è spogliata di ogni indizio extralinguistico (mimica facciale, tono della voce, posizione del corpo nello spazio, ecc.) ed è affidata quasi esclusivamente alle parole. Premesso che la lingua è un costante atto di identità, per cui, comunicando, non solo trasmettiamo informazioni ma contribuiamo costantemente alla nostra autorappresentazione, ogni parola che scegliamo o non scegliamo di usare ha il potere di fare andare la comunicazione in una certa direzione, buona o cattiva. Il progetto Parole O_Stili, con il suo decalogo, è il [...]

A playable classroom

I videogiochi sono “learning and emotional machines”, hanno un grande potere motivazionale ed emozionale sui bambini e sugli adulti che vi vengono immersi. L’engagement è il punto di forza dei giochi, che -trasferito in ambito educativo e formativo- può portare ad una maggiore motivazione e ad un apprendimento più significativo . Con Fabio Viola

Co-design: strategie di progettazione collaborativa in classe

Laboratorio di co-progettazione  rivolto a insegnanti, educatori e dirigenti scolastici volto a rafforzare competenze per l’integrazione delle tecnologie (fabbricazione digitale, elettronica, robotica, ecc.) nei piani formativi. Il laboratorio fornirà strumenti e metodi per la creazione di progetti digitali a partire da challenge, sfide seguendo una didattica per problemi/progetti. Con WeMake

Dalla prima email alle macchine che si guidano da sole: come il digitale ci può far crescere, individualmente e collettivamente. 4 classi

Un viaggio che inizia con l'invio della prima email tanti anni fa, passa per le macchine che si guidano da sole di oggi e l'intelligenza artificiale di domani, per capire come il digitale può aiutare a crescere chi sta iniziando a diventare adulto, individualmente e collettivamente. Se la tecnologia ti è sempre rimasta un po' oscura, ti assicuro che non ci saranno termini tecnici e parole incomprensibili. Se la tecnologia ti appassiona, non perderti cosa ci aspetta di ancora più interessante nei prossimi anni. Con Alfredo Morresi

Diventare pensatori critici

Educare all’informazione, attraverso un percorso di analisi dei media e della notizia: si guideranno gli studenti ad un corretta fruizione dei social, si parlerà dell’importanza delle fonti, per distinguere le news dalle fake news, e di come riconoscere l’attendibilità di un sito imparando ad analizzare alcuni descrittori. Saranno inoltre delineati i profili di ogni individuo attraverso la rappresentazione dei tre livelli di identità: personale, digitale e profilo digitale. Saper affrontare la complessità della società dell'informazione, ovvero lo scenario attuale, come cogliere le opportunità nella densità, riconoscere i siti acchiappa-click, quali le buone pratiche da mettere in gioco o gli strumenti da [...]

Crowdfunding per finanziare i progetti delle scuole 2.0

Dopo una brevissima panoramica sul mondo del crowdfunding ci andremo a focalizzare sul settore scolastico, sulle problematiche che incontrano quotidianamente e sulle potenzialità che questo strumento ha da offrire. Il crowdfunding come strumento che sempre più realtà adottano come metodo lavorativo. Il crowdfunding come strumento di integrazione degli studenti nel percorso scolastico Il crowdfunding come leva di comunicazione ed engagement. Casi studio All'incontro porteremo una docente del IIS Schiaparelli Gramsci, che darà la sua testimonianza con il progetto Realizza con noi l'accoglienza Con Francesco Di Candio -Eppela

E’ LA LINGUA CHE CI FA UGUALI. Materiali e strumenti per insegnare l’italiano L2 ai bambini e agli adulti

L'italiano L2 ha molti volti. E' lingua della sopravvivenza per chi arriva nel nostro Paese e si sente provvisorio e in transito; è lingua dell'integrazione per chi vive e lavora in Italia e abita gli spazi e i servizi per tutti. E' lingua di scolarità e di riuscita  per i ragazzi che  apprendono attraverso questa lingua contenuti e competenze comuni; è lingua "adottiva" per i bambini nati qui, che crescono e si raccontano in italiano. Ognuno di questi "volti"  chiede approcci,  metodi e strumenti  diversi. Nel laboratorio, vengono presentati percorsi  innovativi e proposte didattiche  per dare risposta ai piccoli e ai [...]

Buona e sana alimentazione

L’alimentazione è fondamentale per la salute, ma anche per il comportamento e la psiche dei bambini, È possibile tracciare un profilo semplice e accessibile di come dovrebbe essere la nutrizione di un bambino, a casa e nella mensa scolastica. Troppe diete fantasiose imperversano in rete e in televisione: proviamo a tornare ad alcuni principi fondamentali, scientificamente convalidati. Non solo per eliminare i cibi spazzatura, ma per introdurre i cibi ricchi di nutrienti, che garantiscono un’alimentazione completa, gustosa e facile da preparare. Non basta proporli: occorre anche suggerire strategie per convincere i figli (e gli allievi, nel caso della scuola) a consumarli [...]

Incontrarsi in Europa a costo zero

Saranno presenti in queste giornate gli Ambasciatori eTwinning, docenti esperti nei gemellaggi elettronici, selezionati per supportare l’attività dell’Unità nazionale in accordo con l’USRLombardia per disseminare l’azione di formazione e promozione a livello locale e orientare i nuovi iscritti. Ascolteremo le loro esperienze didattiche, saranno illustrati i progetti vincitori di Quality Label Europeo per ogni ordine di scuola dall’infanzia alla secondaria II grado. Avrete l’occasione di conoscere la piattaforma eTwinning e navigare online tra le scuole Europee. Con Gruppo Ambassador Etwinning Lombardia

Ragazzi “difficili”: quando la difficoltà di gestire la frustrazione diventa un problema

Sempre più di frequente si osserva che la fatica e suoi correlati (impegno, applicazione, sopportazione, rinuncia, disciplina) appaiano come elementi indesiderabili e da evitare. In un mondo dove la tecnologia assolve sempre più il ruolo di “facilitatore” dell’esperienza umana, la tendenza sembra essere quella di demonizzare tutto ciò che non è facile o immediato. Una conseguenza di questo modo di pensare è che la capacità di tollerare i problemi e gli impedimenti si è notevolmente ridotta. Nei processi di apprendimento la frustrazione di non riuscire in un compito è parte integrante del compito stesso. Ma cosa accade se i ragazzi non [...]

Come sopravvivere a un figlio adolescente

La preadolescenza e l'adolescenza rappresentano oggi per noi genitori ed educatori due fasi complesse da sostenere nella crescita, per più motivi: - ci sono molte nuove sfide evolutive che ragazzi e ragazze devono affrontare in questa fase del loro ciclo di vita (corpo, sessualità, nuove relazioni, amicizia, indipendenza dai genitori, ricerca di autonomia, etc. etc), - si verificano importanti cambiamenti del cervello che le neuroscienze ci hanno spiegato solo di recente (se sappiamo come funziona la loro mente, possiamo utilizzare queste conoscenze per costruire con loro la migliore relazione possibile e per adeguare a tali trasformazioni il nostro progetto educativo) - [...]

Progettare in Partnership

Attori pubblici, privati e nonprofit promuovono partenariati cross-sector negli ambiti dell’istruzione e formazione, della cultura, delle politiche giovanili, della cittadinanza attiva, dell’uso e della cura dei beni comuni, del lavoro, del welfare. Le scuole sono attori decisivi di queste reti: sono punto di riferimento per tutti, laboratori di innovazione, piattaforme di economia collaborativa, ricerca sul campo. Il laboratorio Progettare in partnership è un’opportunità di formazione per condividere idee, sviluppare competenze e sperimentare strumenti finalizzati a mettere a punto e realizzare progetti collaborativi multiattore e trasversali a diversi ambiti. Il laboratorio Progettare in partnership è uno strumento di costruzione e crescita della [...]

Parole per tutti, nessuno escluso! La Grande Fabbrica delle Parole

Dove trovare le parole per raccontarmi? È vero che la poesia abita dentro di me? Se ho difficoltà a leggere o a scrivere, come sentirmi protagonista di un libro? Se la mia lingua madre non è l’italiano, come faccio a raccontare la mia storia? La scrittura come strumento di inclusione e di esercizio del diritto all’espressione per i bambini e i ragazzi. Racconti, strumenti e spunti metodologici da La Grande Fabbrica delle Parole. Primo progetto in Italia nato sulla scia di 826 Valencia, scuola di scrittura creativa no profit creata a San Francisco dallo scrittore Dave Eggers e dall’educatrice Ninive Calegari, La Grande Fabbrica delle [...]

Writing and reading workshop: per una didattica laboratoriale della Lettura e della Scrittura (scuola secondaria di secondo grado)

Il “Writing and Reading Workshop” è una didattica per competenze, realizzata attraverso una metodologia rigorosa e caratterizzata sia da una precisa struttura del tempo scuola, sia da strumenti ben definiti per l’insegnamento della scrittura e della lettura. Nel laboratorio ne verranno presi in considerazione gli aspetti fondamentali e sarà sperimentato l’utilizzo di uno dei suoi strumenti cardine: il taccuino del lettore e dello scrittore. Nel laboratorio verrà, in una prima parte condotta in plenaria, esplorata la struttura del “Writing and Reading Workshop” e ne sarà messo in risalto il framework pedagogico. La seconda parte del lavoro, dedicata alla concretezza dell’azione didattica, [...]

Writing and reading workshop: per una didattica laboratoriale della Lettura e della Scrittura (Scuola primaria e secondaria di primo grado)

Il “Writing and Reading Workshop” è una didattica per competenze, realizzata attraverso una metodologia rigorosa e caratterizzata sia da una precisa struttura del tempo scuola, sia da strumenti ben definiti per l’insegnamento della scrittura e della lettura. Nel laboratorio ne verranno presi in considerazione gli aspetti fondamentali e sarà sperimentato l’utilizzo di uno dei suoi strumenti cardine: il taccuino del lettore e dello scrittore. Nel laboratorio verrà, in una prima parte condotta in plenaria, esplorata la struttura del “Writing and Reading Workshop” e ne sarà messo in risalto il framework pedagogico. La seconda parte del lavoro, dedicata alla concretezza dell’azione didattica, [...]

Saziamoci di libri

Le storie e le provenienze dei bambini o dei loro genitori nella nostra scuola dell’infanzia a Milano, come nelle tante scuole delle periferie della nostra città, ci racconta ogni giorno come sia importante trovare soluzioni e strumenti che possano facilitare la comunicazione e la relazione sociale. Per molti bambini e per i loro genitori la lingua italiana è l’unico tramite per comprendere e farsi comprendere. Così, da diversi anni abbiamo attivato progetti mirati all’apprendimento della L2 non solo per la quotidiana necessità ma per vivere in modo appropriato le esperienze didattiche, la ricerca  e l’esplorazione  a tutto tondo. Il progetto Saziamoci [...]

Il potere cognitivo della scrittura a mano

Perché imparare a scrivere a mano oggi: la scrittura a mano come alto esempio di “embodied learning”. Come insegnare a scrivere a mano per prevenire le difficoltà: dalla letteratura scientifica alla pratica. Scelte da compiere; quali metodi, quali strumenti e materiali, quali tempi, quale scrittura: a ciascuno il suo per una didattica inclusiva. Oggi si è portati a credere che la scrittura a mano sia una competenza superata, un investimento inutile, insomma una perdita di tempo. Eppure essa costituisce un anello di congiunzione fondamentale nel complesso processo neuropsicologico dell’alfabetizzazione. Lo scopo di questo intervento è, in primis, quello di riflettere sulla [...]

Genitori Separati e Scuola: una risorsa non un problema!

Esiste una specificità del genitore separato o single nel rapporto con la scuola dei propri figli? Come far comprendere ai genitori che la scuola rappresenta un punto di vista fondamentale sul proprio figlio, proprio quando si è soli, e che ciò è comunque vero anche quando tale punto di vista è diverso dal proprio? E come coinvolgere di più gli insegnanti nel rinforzare l’alleanza col genitore anche in situazioni sempre più diffuse come quelle legate alle vicende delle “nuove famiglie”, alleanza che rimane essenziale per il loro stesso successo professionale? In questo workshop parleremo di comunicazione efficace e di come questi [...]

Si può! Strategie per insegnare con entusiasmo

Alcuni punti fermi della nostra esperienza: no ai libri di testo, per poter partire sempre dall’esperienza e assumersi, come insegnanti, la responsabilità della didattica; no alle schede fotocopiate perché uccidono la didattica e la creatività, ma spazio, invece, alla scrittura e alla manipolazione di esperienze e materiali; no all’emarginazione di alcuno, ma apertura e inclusione attraverso metodologie e approcci che riconoscano a ciascuno il valore del proprio punto di partenza – anche quando è eccellente – e, a partire da quello, costruiscano un significativo apprendimento; no ai compiti, almeno finché i bambini non saranno autonomi nel poterli fare, perché il lavoro [...]

Foodinsider per l’educazione al gusto e alla sostenibilità

Alimentazione sana e rispetto dell'ambiente sono due temi che la scuola dovrebbe inserire come materie di studio. Insegnare agli studenti a riconoscere la qualità di ciò che mangiano, a distinguere i cibi buoni da quelli nocivi, imparare il ciclo di vita degli alimenti fino a recuperarne gli scarti per creare nuovo valore. Educare al gusto di cibi autentici per imparare a scegliere ciò che alimenta la salute e rispetta l’ambiente, legando la scuola ai valori del proprio territorio. Con Claudia Paltrinieri, Maria De Biase e Clara De Clario

Le sfide della scuola per le competenze di cittadinanza: dalla valutazione/auto-valutazione alle didattiche inclusive d’aula

L’alto tasso di “mortalità scolastica” e di selezione che caratterizza il nostro Paese ci deve indurre in tentazione circa la necessità di innovare profondamente le nostre pratiche didattiche. Credo tuttavia opportuno che, prima di tutto, ognuno di noi/ insegnanti sia consapevole di alcuni riferimenti etici senza i quali le riflessioni e le considerazioni circa la cittadinanza, la valutazione e la didattica per competenze rischierebbero solo di alimentare insoddisfazione e frustrazione. Occorre infatti riconoscere che: la Scuola-Istituzione è più della somma degli individui che vi operano ai vari livelli, tanto che.. la “musica” che ne esce è più della somma delle singole [...]

Alla scoperta dell’Europa

Svolgere un’esperienza di tirocinio in un altro paese dell’Unione europea rappresenta un valoro aggiunto per la crescita personale e professionale dei nostri giovani, ed è dunque importante conoscere come realizzare progetti di questo tipo e quali attori è più opportuno coinvolgere. Da ormai diversi anni, molte Camere di Commercio Italiane all’Estero accolgono presso le proprie sedi tirocinanti provenienti da tutta Italia, principalmente grazie ai programmi Erasmus+ e di Alternanza Scuola Lavoro, portando i ragazzi destinatari dei finanziamenti alla scoperta di realtà nuove e stimolanti. Sei inoltre interessato a scoprire le opportunità del programma Erasmus+ 2018 per la scuola? I finanziamenti sono [...]

Percorsi di formazione non formale: il progetto “MiGeneration”

Con MiGeneration il Comune di Milano intende sperimentare nuovi modelli di inclusione, acquisizione di competenze e partecipazione sociale da parte dei giovani destinatari (di età compresa tra i 18 e i 25 anni di età, che non studiano e non lavorano), attraverso un percorso di co-progettazione partecipata, allargato in alcune fasi anche ai giovani stessi. L’attività si concretizzerà attraverso percorsi di apprendimento non formale in svariati ambiti che spaziano dalla manifattura digitale alla sartoria del riuso, dal catering al web design, ma che affrontano anche  temi quali la filiera del cibo “dalla produzione alla tavola” (Agrifood). Con altri percorsi  s'intende portare [...]

Un progetto di integrazione tra scuola, associazione scolastica e territorio

L’Istituto Comprensivo Giusti e D’Assisi di MIlano, porta un suo caso virtuoso, frutto dell’attività di un’associazione scolastica, la GPP, al suo decimo anno di attività non solo a sostegno della scuola ma anche dei suoi legami col territorio, che nel caso particolare è quello della “Chinatown” milanese.“Liao Jiè - Capire” è un tavolo di lavoro permanente che fa capo all’Associazione Scolastica, è composto da genitori e insegnanti e ha  lo scopo di creare situazioni di condivisione culturale che contribuiscano a migliorare ed accelerare il processo dell’inserimento scolastico degli alunni stranieri, che in questo caso sono per lo più cinesi, e a [...]

Viaggi di istruzione sui cammini italiani

Obiettivo di questo progetto pilota è mettere a punto una articolata serie di viaggi di istruzione rivolti sia alla scuola dell’obbligo, sia alle scuole superiori, percorrendo tratti di cammini che per caratteristiche del percorso, luoghi attraversati, durata e difficoltà differenziate, si adattino alle diverse esigenze delle classi potenzialmente coinvolte, oltre ad avere le caratteristiche di sobrietà economica e sicurezza necessarie, in modo da essere fin dall’inizio percepiti come realizzabili, duplicabili e ampliabili nel tempo. Il progetto contiene come presupposto innovativo quello di mettere in stretta connessione tra loro tre diversi aspetti educativi, tutti di basilare importanza per i giovani:un aspetto più [...]

La grammatica valenziale

Sempre più insegnanti si avvicinano alla grammatica valenziale e iniziano a conoscerla, ma giova tornarci sopra per chiarire alcuni concetti chiave. Altrettanto importante è però riflettere insieme su come proporla in classe e soprattutto sul perché farlo. Con Roberto Morgese

Insegnare con la letteratura fiabesca

La letteratura fiabesca è lo strumento più efficace per guidare i piccoli alla scoperta del significato profondo delle cose, aiutandoli a pensare in modo critico, a individuare i propri talenti e a saper perseguire gli obiettivi. In ambito accademico, le neuroscienze confermano i vantaggi della lettura di fiabe, considerandola un valido mezzo per aiutare i piccoli a porsi in relazione con sé stessi e con gli altri. Si parla soprattutto del ruolo delle emozioni nell’apprendimento: per essere efficace, la didattica deve necessariamente includere la dimensione emozionale. Le storie fiabesche influiscono sull’apprendimento proprio perché coinvolgono emotivamente. La fiaba inoltre è un “congegno” [...]

Sfide a colpi di robot

In questo laboratorio impareremo a: conoscere alcune componenti hardware di un robot programmare alcune azioni del robot in un linguaggio semplice e intuitivo lavorare a piccoli gruppi per portare a termine un piccolo progetto e migliorarlo sfidarci simpaticamente alla ricerca della soluzione più efficace I partecipanti devono portare con sè un notebook personale, dotato di alimentatore e mouse. In questo modo il software e il lavoro resteranno a loro disposizione anche dopo l’evento. Con Federica Scarrione e Coderdojo Voghera

Educazione alle tecnologie per genitori

Wemake propone un’esperienza laboratoriale sul rapporto quotidiano con le tecnologie su ciò che facciamo e di come certi comportamenti possano influire positivamente o negativamente sui comportamenti nei nostri figli  e figlie. Un laboratorio pratico che ha l’obiettivo di acquisire consapevolezza e strumenti educativi. Con WeMake

Fare coding in orario didattico: un esempio di progetto utilizzando Scratch

Coding con Scratch 2.0, un esempio di laboratorio interdisciplinare per la scuola primaria (classi III IV e V). - La programmazione è un’attività creativa che apre la mente. - Scratch: cos’è e cosa serve a scuola per un laboratorio di coding. - Ideazione e definizione di un progetto per la primaria - Portare in aula il progetto definito: gestione delle aspettative, cosa i bambini riusciranno a fare, quali criticità si potranno incontrare, quali competenze verranno rafforzate Con Coderkids

Fare scuola con il cinema

Gli studenti di oggi, nati in un’epoca sempre più digitalizzata, sono distanti anni luce dalla mentalità, dalla logica che ha guidato la formazione dei docenti attualmente in servizio. La loro è una cultura fatta di “immagini” in cui i messaggi (o i segni) sono difficilmente comprensibili se non si ha un approccio nuovo all’insegnamento. Messaggi (o segni) che giungono da un’offerta sterminata di possibilità, appunto, in cui non ci sono più proibizioni ma percorsi più o meno consapevoli. Pur essendo cresciuti immersi in questo nuovo “brodo culturale”, manca spesso nelle persone la conoscenza dei linguaggi che serve per non essere vittime [...]

Crescere con Arte

A cosa serve l’arte contemporanea? Perché studiarla? Nonostante l’arte sia spesso giudicata materia difficile e lontana dal nostro quotidiano, se non addirittura noiosa e superflua, può diventare uno straordinario strumento per educare a osservare, ragionare e sviluppare il pensiero creativo. Per imparare ad analizzare un problema da differenti angolazioni e trovarvi una soluzione da punti di vista alternativi,si può prendere spunto da alcuni dei concetti cardine dell’arte contemporanea: ciò avviene allontanandosi da un metodo prettamente didascalico e nozionistico, in favore di un approccio interattivo. Giocare con l’arte contemporanea e ispirarsi ai concetti che essa stessa suggerisce, favorisce la formazione di uno [...]

Foodinsider per l’educazione alla salute e al consumo consapevole

Il consumatore è bombardato da messaggi pubblicitari: prodotti industriali reclamizzati come artigianali. Il marketing trasforma un prodotto con decine di additivi chimici in un alimento”naturale”. Quanto sappiamo realmente di quello che mangiamo? Imazil, glutammato monosodico, nitrato di sodio, edulcoranti artificiali, solfiti, sciroppo di glucosio, …. Siamo in grado di riconoscere un alimento ‘sano’ da uno che ci ‘avvelena’? Ci troviamo cibi ‘pericolosi’ anche nelle mense scolastiche? I  bambini cosa rischiano? Come difenderli e come difenderci? Ne parleremo con Anna Villarini biologa e specialista in Scienza dell'Alimentazione, ricercatrice presso il Dipartimento di Medicina Predittiva e per la Prevenzione della Fondazione IRCCS-Istituto Nazionale [...]

La scuola diventa comunità

La scuola dell’infanzia rappresenta il primo fronte di confronto culturale per le molte famiglie straniere presenti a Milano, ma non è per nulla scontato che la scuola effettivamente diventi una comunità che accoglie e rende cittadini. Questo è il lavoro che in questi anni abbiamo portato avanti nella scuola di Montevelino (Municipio 4), una scuola di periferia ma anche capace di attrarre le famiglie italiane per la qualità dei progetti educativi proposti. Dai laboratori del thè ci siamo inoltrati nell’arte, nel teatro sociale apprendendo con i genitori nuovi e innovativi linguaggi culturali e artistici con i quali conoscerci e dare vita [...]

“Non è mai troppo tardi” per riscoprire i grandi maestri

Maria Montessori, Alberto Manzi, Danilo Dolci, don Lorenzo Milani, Mario Lodi, Gianni Rodari, le sorelle Agazzi, Gianfranco Zavalloni. Sono loro i maestri e le maestre della scuola italiana, coloro che hanno realizzato le fondamenta del nostro sistema d’istruzione. Ma cos’è rimasto del loro insegnamento? Nei nostri atenei si studiano i testi di questi uomini e di queste donne? La scuola di Barbiana non è replicale ma ciò che ci ha lasciato il priore non si può declinare nelle nostre aule? Possiamo ripartire dal timbro di Alberto Manzi “Fa quel che può quel che non può non fa” per ripensare al nostro [...]

Sbaglio, ma non sono sbagliato

L’intervento si focalizza sul Bilancio Partecipativo come strumento per attivare e coinvolgere le comunità scolastiche nella progettazione e gestione di iniziative condivise per il proprio istituto e, più in generale, per il territorio. Attraverso un gioco di ruolo e con il supporto di una piattaforma digitale sviluppata ad hoc per gestire percorsi di partecipazione, verrà simulato un processo di Bilancio Partecipativo (BP) all’interno di una scuola, con la finalità di far riflettere i partecipanti sulle dinamiche partecipative che questo strumento può attivare nelle comunità didattiche. Il gioco si basa su esperienze di BP reali combinate con elementi di gamification e ha [...]

Cyberbullismo: come riconoscerlo e contrastarlo

Nel giro di pochi anni il panorama nazionale e internazionale, caratterizzato da un rapido incremento nell’utilizzo delle nuove tecnologie, ha visto la nascita, la diffusione e la crescita degli episodi di cyberbullismo. Questo workshop si pone l’obiettivo di sviluppare nei partecipanti l’abilità a riconoscere quando si può e si deve parlare di cyberbullismo. Si tenterà, quindi, di definire la natura del cyberbullismo attraverso la comprensione del contesto in cui si manifesta e alla luce delle caratteristiche che lo differenziano e lo accomunano al bullismo faccia a faccia. Verranno messi in evidenza i ruoli di partecipazione a tale fenomeno mostrando come, di [...]

Scuola e territorio: scelta delle famiglie, attrattività delle scuole e ruolo dell’ente

I territori delle periferie urbane sono stati caratterizzati negli ultimi anni da due fenomeni: l’aumento della presenza etnica e  la radicalizzazione delle situazioni di povertà e marginalità sociale. Per le scuole collocate in questi territori l'impatto è stato una forte concentrazione della popolazione scolastica straniera e a forte disagio sociale; questa concentrazione non riflette solo  quanto accade nel territorio ma in parte risente delle  scelte scolastiche delle famiglie che tendono in modo consistente a “fuggire” da scuole ad alta concentrazione . Non si tratta di una scelta ma di una vera e propria fuga, poiché i dati ci dicono che questi [...]

Educare alla gentilezza (una rete per la gentilezza)

Educare alla gentilezza significa educare al dialogo rispettoso, all’accoglienza della diversità, proporre alternative all’egoismo e alla prevaricazione sull’altro, e favorire percorsi di soluzione nonviolenta ai contrasti e ai conflitti che avvengono nelle relazioni tra i singoli e tra i gruppi. Un gruppo informale di scuole di diverse regioni italiane, nato grazie ai social media, ha promosso l’adesione ad iniziative didattiche ed educative incentrate sul valore della gentilezza. L'iniziativa viene declinata a seconda dell’età degli studenti e chiama in causa le diverse componenti scolastiche attraverso gesti, eventi, simboli che consentano di esprimere la comune appartenenza alla comunità scolastica.Per una settimana, ma non [...]

La comunicazione scuola-famiglia ha un ordine alfabettico?

“Nan-in, maestro giapponese, ricevette la visita di un professore che era andato da lui per interrogarlo sullo Zen. Nan-in servì il tè, colmò la tazza del suo ospite e continuò finchè non fuoriuscì. Il professore disse: “E’ ricolma, non ci entra più.” Allora il maestro replicò: “Come questa tazza, tu sei ricolmo delle tue opinioni. Come posso spiegarti lo Zen, se prima non vuoti la tazza?” Svuotiamo momentaneamente la nostra mente dalle opinioni rassicuranti che ci accompagnano quotidianamente, per poter provare insieme a capire ciò che a volte fatica a scorrere tra scuola e famiglie. L’obiettivo del workshop è quello di [...]

Con la musica si può… “Cosa può fare la musica per te !!! Cosa puoi fare tu con la musica”

Nutrire la creatività. Dare dignità e futuro. Educare alla fiducia: osare è bello. La Scuola Sperimentale di Musica “ Roberto Goitre” nasce a Colico (Como) nel 1985 dal desiderio di concretizzare un sogno: ”portare al maggior numero di bambini la musica, un linguaggio inventato dall’uomo, una delle sue più emozionanti espressioni”.Il problema era di costruire un percorso che andasse bene per tutti i bambini interessati ad apprendere questa meravigliosa arte.La metodologia si basava, e si basa ancora oggi, sul metodo del Maestro Goitre  “Il Cantar Leggendo” ma, in seguito ad una lunga sperimentazione che continua ai nostri giorni, i programmi si [...]

Studiare da adulti: i CPIA tra istruzione, formazione e apprendimento permanente)

Il DPR 263/2012 ha ridisegnato l’istruzione degli adulti vigente nel nostro paese potenziandone gli assetti didattici e organizzativi e conferendo organicità al sistema. Riconoscimento dell’autonomia, periodi didattici, gruppi di livello, progettazione per Unità di apprendimento, riconoscimento di crediti derivanti da esperienze di apprendimento formali, informali e non formali sono alcuni degli elementi che caratterizzano l’universo dei CPIA. Nel corso del workshop i tre relatori illustreranno le principali sfide cui i CPIA saranno chiamati a confrontarsi nell’immediato futuro: il nuovo assetto organizzativo e didattico, l’ampliamento dell’offerta formativa attraverso connessioni con la formazione professionale, l’apprendimento permanente. I CPIA operano di fatto come Reti [...]

L’estate che verrà – storie di un’altra scuola possibile

L’estate che verrà è un documentario sulla scuola, ma anche un viaggio, appassionante e ironico, lungo l’Italia, le stagioni e i sentieri che partono dall’infanzia, attraversano l’adolescenza e arrivano all’età adulta. https://www.youtube.com/watch?v=Lc4oZGK7knc “Domani andrò a scuola con un po’ più di gioia e di consapevolezza per la bellezza del nostro lavoro. Voglio rivedere L’estate che verrà e farlo vedere al mondo intero!”  Marta Gatti, insegnante “Mi è parsa un’ottima idea far vedere in concreto quanto è possibile fare e viene realmente fatto dove gli e le insegnanti riescono a far nascere una comunità educante e studiante. Spero che molti possano accedere [...]

Il metodo Litigare bene: l’approccio maieutico per imparare bene.. tutti

Fra le sfide educative che il CPP porta avanti da anni c’è l’educazione alla gestione dei conflitti come aree di apprendimento, attraverso formazioni proposte ad insegnanti, genitori ed educatori. In particolar modo con il metodo Litigare bene, ideato dal pedagogista Daniele Novara, si condivide una visione sul litigio infantile come area di ricerca, di lavoro e di progettazione, attraverso cui i bambini imparano a conoscere se stessi e gli altri, scoprendo le loro risorse e limiti. Ascoltando e raccogliendo numerosi racconti che i bambini e le bambine stessi fanno delle loro esperienze di litigio, un dato salta subito all’occhio: la percezione adulta dei [...]

Ci vedono così

LABORATORIO RISERVATO A UNA SOLA CLASSE: L'ISCRIZIONE DEVE ESSERE EFFETTUATA DALL'INSEGNANTE ACCOMPAGNATORE. Il laboratorio, rivolto a una classe della scuola secondaria di secondo grado, si concentrerà sulla rappresentazione di donne e uomini nella pubblicità e nella musica contemporanea. I ragazzi verranno guidati, attraverso una semplice griglia di analisi, nell’esame di alcune immagini e saranno invitati, con delle attività laboratoriali, a proporne una propria interpretazione. La metodologia prevede un coinvolgimento attivo delle e dei partecipanti. L’obiettivo è fornire alcuni strumenti per uno sguardo più critico nei confronti delle immagini che quotidianamente consumiamo e produciamo. Con Monica Di Barbora

Guardare la storia. Donne e uomini nelle immagini dei manuali scolastici.

Il laboratorio, rivolto a docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, propone una riflessione sull’utilizzo delle immagini nei libri di testo, con particolare riguardo all’articolazione dei generi. Dopo una breve introduzione teorica, le/i docenti lavoreranno sui loro libri di testo per riflettere sulle modalità di rappresentazione usate nei manuali, anche nell’interazione con il testo scritto. L’obiettivo è fornire gli strumenti per una lettura, ma anche un utilizzo didattico, più consapevole della ricca mole iconografica proposta dai libri scolastici. L’incontro è pensato specialmente per le/i docenti di storia. Per un lavoro più proficuo, sarebbe preferibile che le/i partecipanti potessero avere [...]

Presentazioni universali: progettare e presentare slide accessibili e inclusive

Lucidi, trasparenze, diapositive, slide… sono molti i nomi dei “mattoni” alla base delle presentazioni visuali che si possono utilizzare per rinforzare con immagini e testi lezioni e altre forme di discorsi in pubblico. Queste risorse si basano in genere quasi totalmente sul canale visivo, rivolgendosi a un uditorio con l’intenzione di catturarne l’attenzione, di chiarire concetti, di dare vita a narrazioni memorabili. Purtroppo, però, non sempre funzionano. Sicuramente, non funzionano con tutti allo stesso modo. Se fare “belle slide”, però, è difficile - poiché non tutti hanno competenze di design grafico, e di certo i template predefiniti presenti nei principali software [...]

Cantieri di Cittadinanza: laboratorio di Filosofia Biografica

La pratica della filosofia biografica proposta in questo laboratorio intende offrire ai docenti di ogni ordine e grado l’opportunità di rileggere la propria esperienza personale e professionale a partire dalla condivisione di vissuti o eventi connessi all’effettiva possibilità di tutelare i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza a scuola (e/o alla sua mancanza). La riflessione e il dialogo, condotto secondo alcune regole di comunicazione solidale che caratterizzano il nostro stile di condivisione in gruppo, sono, in quest’ottica, propedeutici alla problematizzazione critica di concetti e situazioni e alla libera definizione - da parte dei praticanti - di possibili azioni che contribuiscano, nella quotidianità del [...]

Al femminile. Strumenti per costruire la parità di genere a scuola

La scuola è chiamata alla sfida di offrire ai giovani visioni di ciò che potranno essere una volta adulti: cittadini con eguali diritti ed eguali doveri, o persone con opportunità e bisogni comuni, e destini che incrociandosi possono disegnare futuri nuovi e straordinari? In ogni caso, è necessario offrire modelli di riferimento che dichiarino a tutti che non esistono confini che non possano essere superati, o ruoli che non possano essere interpretati. La letteratura ha il grande privilegio di offrire modelli positivi e vincenti di autori e autrici che hanno ignorato i limiti imposti dalla società, affrontando e risolvendo gli stereotipi, [...]

Costruire contenuti in modo collaborativo

Vikidia, Wikiversità e Wikibooks permettono di creare contenuti in modo collaborativo. In questo incontro esploreremo queste piattaforme, studiandone il loro enorme potenziale didattico. Con Paolo Mauri

L’ambiente educante: esperienze e teorie per un dialogo tra scuola, territorio e comunità

Sono ormai numerose le esperienze che dimostrano quanto il rapporto quotidiano con l’ambiente esterno abbia ricadute educative e didattiche imprescindibili per una crescita armonica dei bambini e ragazzi negli attuali contesti di vita. Partiamo da progetti e riflessioni portati avanti in questi ultimi anni sull'educazione ambientale per aprire un confronto sulle opportunità e potenzialità dell’educare all'aperto. Giardini “della lumaca”, orti scolastici, aree verdi pubbliche o luoghi particolarmente significativi di un territorio possono diventare occasioni concrete per la crescita e maturazione di competenze e abilità ma anche esperienze di cura e impegno, trasversali a tutte le età, per ripensare il rapporto quotidiano [...]

L’educazione al pensiero combinatorio già dai primi anni della scuola primaria

Una delle lacune della scuola di base (primaria e secondaria di primo grado) risiede proprio nell’assenza di un’adeguata educazione al pensiero combinatorio. Questo fatto è senza dubbio una delle ragioni che causano serie difficoltà agli studenti liceali quando devono affrontare il calcolo combinatorio formalizzato e al pubblico in generale quando si tratta di capire situazioni statistiche o di interpretare determinati dati numerici riportati dalla stampa e dai media. Diventa quindi importante che nella scuola di base ci si occupi seriamente di questo aspetto dell’educazione matematica, tanto più che oggi la matematica discreta (e in particolare la combinatoria) è al vertice dello [...]

Sguardi gentili a scuola

A scuola c’è bisogno di gentilezza, intesa come movimento interiore verso la costruzione di relazioni di accoglienza, di rispetto e di benevolenza. La gentilezza a scuola non si nutre solo di gesti formali, ma diventa essa stessa approccio, prospettiva, sguardo, costruzione di luoghi immaginari e quindi veri. Quest’anno oltre 70 scuole, sparse in tutto il territorio nazionale, hanno assunto la gentilezza come valore distintivo per la costruzione di relazioni positive. Tante le declinazioni, tante le prospettive, tanti i segnali per un cambiamento di stile, attraverso le parole della comunicazione non ostile nel web e nella quotidianità, la stesura di carte dei [...]

Fuoriclasse in movimento: comunità educanti contro la dispersione scolastica

Il progetto di Save the Children per contrastare e prevenire la dispersione scolastica, coinvolge direttamente gli studenti, i docenti e le famiglie attraverso numerose attività che si svolgono sia a scuola sia in contesti extrascolastici, con l’obiettivo di sostenere l’apprendimento, stimolare la motivazione e il protagonismo di bambini e ragazzi. Cuore del programma resta il protagonismo degli studenti, inteso come responsabilizzazione da un lato e possibilità di avere voce in capitolo dall’altro. Fondamentali sono i percorsi partecipativi per gli insegnanti e i genitori, come parti centrali e imprescindibili in un processo di movimento interno alla comunità educante e al rapporto con [...]

Gioco e Videogioco in classe. La scuola è pronta ad accoglierli?

Il dibattito sull'opportunità di introdurre il videogioco nell'attività formativa è entrato in modo massiccio nel dibattito scolastico solo recentemente e già si possono vedere alcune linee di riflessione che ne stanno dando l'indirizzo futuro. Tuttavia, accanto a questo interesse sulla pratica ludica, si riscontra una scarsa riflessione pedagogico-didattica che guardi nella sua totalità il gioco e, in seconda battuta, il videogioco. L'obiettivo dell'intervento sarà quello di comprendere il ruolo e il significato che può avere il videogioco in classe, partendo da una riflessione su quale sia la natura e le caratteristiche del gioco e del videogioco, quali pregiudizi e narrazioni coinvolgono [...]

Unspoken Empathy. Educare all’ascolto attraverso il romanzo senza parole di Shaun Tan.

L’incontro intende offrire a docenti di tutti gli ordini scolastici l’occasione di un viaggio intorno e dentro un romanzo senza parole – L’approdo (2006), dell’australiano Shaun Tan – che insegna come sia possibile raccontare attraverso le sole immagini una storia senza tempo che parla del mondo in cui oggi viviamo. Worldess picturebook vincitore di prestigiosi premi internazionali, L’approdo narra l'epopea di un giovane uomo che abbandona la propria terra per cercare fortuna in un mondo nuovo e strano che prende forma grazie a centinaia di tavole realizzate con matita di grafite, elaborate digitalmente e variamente composte nello spazio della pagina, che [...]

Presentazione del progetto Education for Social Justice

A partire dalla condivisione dei primi risultati di lavoro di ricerca del progetto E4SJ, i partecipanti saranno invitati ad un dibattito di approfondimento. La promozione dei diritti da parte dei minori e l’impegno per una società giusta e sostenibile sono obiettivi, riaffermati nell’ Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, che qualsiasi agenzia formativa e cittadino intende perseguire. Tuttavia, l’analisi delle modalità e delle condizioni che presiedono all’esercizio dei diritti dei minori nasconde ampie zone d’ombra, in cui tali diritti non solo non sono garantiti, ma sono addirittura negati. Quali sono e quali caratteristiche hanno queste zone d’ombra di [...]

Leggere, scrivere, pensare, studiare … con metodo!

Una condizione essenziale per maturare solide conoscenze e competenze da mettere in campo nell’analisi e risoluzione di problemi in contesti nuovi, è l’acquisizione di un efficace metodo di studio. Saper studiare è il risultato di un processo complesso di maturazione, si costruisce nel tempo grazie ad un lavoro costante, con la scuola che svolge un ruolo di primo piano: dietro ad un ragazzo che sa studiare ci sono una educazione familiare, le abitudini quotidiane, un tempo scuola attivo, contesti di apprendimento adeguati ai vari stili di pensiero. L'intervento intende coinvolgere i docenti in una riflessione sulle modalità agite dagli alunni nello [...]

Cantieri di cittadinanza per insegnanti

Cantieri di Cittadinanza per Insegnanti della Scuola dell’Infanzia, di Primaria e Secondaria di I grado Il laboratorio intende offrire ai partecipanti un’occasione di confronto e riflessione sul tema della promozione e dell’effettivo esercizio dei diritti di cittadinanza nelle istituzioni scolastiche. Quali scelte quotidiane hanno un ruolo cruciale nell’esercizio dei diritti da parte degli studenti? In che modo favorire l’effettiva presenza di spazi di responsabilità e di decisione in cui gli studenti possono esercitare competenze e, con esse, i propri diritti? A partire dalla visione e dall’analisi di alcuni situazioni didattiche quotidiane (momenti di restituzione delle verifiche, occasioni di conversazione con gli [...]

4 cose che funzionano per l’inclusione scolastica

La dispersione scolastica assume svariate forme: da quelle evidenti d’interruzione della frequenza – anche in età di obbligo – a quelle silenziose, fatte di fallimenti e bassa autostima e che si sviluppano dentro all’edificio scolastico, scomparendo dalle statistiche ma lasciando il segno quanto le prime. In entrambi i casi, l’abbandono diventa palese nella Scuola Secondaria di secondo grado, generando situazioni a quel punto – molto spesso – non più gestibili se non con interventi di limitazione del danno. Altro sarebbe se si potesse intervenire prima che le fondamenta del fallimento scolastico (assenza di motivazione, metodo, capacità di credere nelle proprie possibilità) [...]

Tienilo acceso. È possibile vivere felici e connessi?

Questa è la domanda alla quale cerca di rispondere Tienilo Acceso. E la risposta è sì, basta saper come fare, diventando protagonisti e non rimanendo succubi della propria vita online. L'importante è non ritenere lo spegnimento dei dispositivi la soluzione a tutti i problemi, e soprattutto iniziare ad agire in prima persona. Con Vera Gheno Bruno Mastroianni

Scuole Aperte 2.0

Scuole Aperte è un progetto del Comune di Milano già attivo a partire dal 2014. Scuole Aperte 2.0 ne riprende e rilancia i principi originari. Luogo fisico, con una nuova sede e personale specifico, luogo virtuale con un portale internet dedicato, vuole essere un luogo di incontro, di scambio di informazioni, conoscenze e buone pratiche, un contenitore di idee e di progetti per rendere le scuole un luogo ancora più vivo e a disposizione di tutti: studenti, genitori, insegnanti e cittadini. Scuole Aperte 2.0 è lo strumento che agevolerà le iniziative che riguardano i bambini sia che essi escano da scuola [...]

I codici QR come strumento per realizzare il Service Learning

Il Service Learning può diventare una stimolante sfida per tutta la scuola italiana. Si tratta di un approccio pedagogico che porta a ripensare i contenuti ed i metodi secondo la logica della trasformazione migliorativa della realtà, unendo il Service (l’impegno costruttivo per la Comunità) ed il Learning (l’apprendimento). In questo contesto agli studenti viene data l’opportunità di rivestire un ruolo attivo, da protagonisti, in tutte le fasi del progetto, dalla sua ideazione alla sua valutazione fino alla realizzazione. Insomma l’idea è quella di partire da un bisogno della comunità e di sviluppare, all’interno del curriculo, un percorso didattico finalizzato ad operare [...]

Metaverse: Realtà Aumentata e Virtuale tra sfida e gamification

METAVERSE è uno strumento semplice e alla portata di tutti, per creare esperienze coinvolgenti con la Realtà Aumentata e Virtuale; il mondo reale si mescola con quello virtuale, lasciando che lo studente sia protagonista attivo del proprio apprendimento in modo nuovo, entusiasmante, condiviso. Si possono costruire narrazioni, giochi, missioni,… integrando oggetti digitali nell’ambiente fisico circostante. Allora, pronti? Si parte per una nuova avventura! Con Cristina Bralia Mirella Maddalena Rosa Zaccur

Didattica inattuale

"Il primo diluvio è stato d'acqua. Il secondo è il diluvio dell'informazione"(Pierre Levy). Per non annegare dobbiamo scegliere se chiuderci dentro un'arca o imparare a navigare l'oceano dell'informazione per andare dove vogliamo. Questi i temi affrontati: didattica inattuale. Un caso esemplare di "cura dei contenuti" Isidoro di Siviglia e le Etymologiae. La "cura dei contenuti" nelle indicazioni europee e nazionali. Information Overload: sovraccarico informativo e cognitivo. Cura dei contenuti, una via umanistica al senso. Weinberger e la conoscenza come proprietà della rete. Levy e l'intelligenza collettiva. Rheingold e la net smart. La costruzione collettiva del senso. Illich e la società della [...]

WRW in quattro ore. Linee di laboratorio di lettura e scrittura

Il WRW ( Writing and Reading Workshop) ha avuto la sua prima applicazione in Italia nella scuola secondaria di I grado. Oggi questa didattica laboratoriale si è estesa e si sperimenta anche nella scuola secondaria di II grado. È una didattica per competenze che incontra in pieno i contenuti delle Linee guida per gli Istituti tecnici e professionali e le Indicazioni nazionali per I Licei. Nel corso dell’incontro cercheremo di rispondere a questi interrogativi : Posso e come applicare questa metodologia con i tempi più ristretti che il quadro orario degli istituti superiori prevede? Come posso conciliare questa con lo studio [...]

Didattica immersiva e Mondi 3D

Presentazione di una esperienza di “Didattica immersiva”, dove le potenzialità dei mondi virtuali sono state messe al servizio della didattica, in un progetto per lo studio del territorio (Dare senso al presente riscoprendo il passato). Il coinvolgimento degli studenti, sia progettuale che operativo, ha permesso lo sviluppo di competenze sociali, trasversali e disciplinari, connettendo reale e virtuale nella ricostruzione del il borgo medievale della propria città, in un ambiente virtuale 3D. Con Maria Luisa Faccin

Notizie online? Serve una bussola per i prosumer. Fare giornalismo a scuola, educare all’informazione.

I giovani oggi sono sempre più produttori e consumatori. Non si è più solo destinatari di informazioni ma, nel mondo iperconnesso, si è partecipi in maniera attiva nelle varie fasi del processo produttivo. Le nuove tecnologie hanno un ruolo fondamentale nella vita dei giovani ed è in questo contesto che entra in gioco l’educazione all’informazione. Da dove viene la notizia? È scritta da un professionista dell’informazione? È pubblicata su un giornale o su un blog? Sono solo alcune delle domande che è necessario porsi per essere lettori e consumatori di media responsabili. A tal fine diventa importante focalizzare l’attenzione sul lavoro [...]

La realtà aumentata? Un gioco da ragazzi!

Il workshop, prendendo spunto da compiti autentici e di realtà realizzati dal formatore con i propri studenti, illustrerà le possibili applicazioni della realtà aumentata nella didattica. I partecipanti dovranno preventivamente scaricare l’app gratuita HP Reveal sul proprio smartphone o tablet. Con David Del Carlo

Luci, suoni, movimento: il robot che fa il nostro gioco!

In questo laboratorio impareremo a: conoscere alcune componenti hardware di un robot programmare alcune azioni del robot in un linguaggio semplice e intuitivo lavorare a piccoli gruppi per portare a termine un piccolo progetto e migliorarlo sfidarci simpaticamente alla ricerca della soluzione più efficace I partecipanti devono portare con sé un notebook personale, dotato di alimentatore e mouse. In questo modo il software e il lavoro resteranno a loro disposizione anche dopo l’evento. Età consigliata 9-12 Con Federica Scarrione

Cosa imparano i ragazzi dai robot?

In questo laboratorio ragioneremo su: componenti hardware di un robot, diverse soluzioni commerciali e possibilità di autoprodurre linguaggi di programmazione per ragazzi competenze che promuovono sfide da proporre per supportare motivazione, conoscenze, abilità degli studenti dalla quarta primaria al primo biennio della secondaria di secondo grado I partecipanti possono portare con sé un notebook personale, dotato di alimentatore e mouse. In questo modo il software e il lavoro resteranno a loro disposizione anche dopo l’evento. Con Federica Scarrione

Come fare una formazione di valore condividendo le risorse

Il gruppo di "Tecnologie dello zainetto" nasce dall'incontro di persone che da anni, in rete e nelle scuole, si occupano di formazione, e che hanno deciso di unire le loro "forze" e la loro fantasia nel proporre workshop e occasioni di aggiornamento in giro per l'Italia. L'intento è quello di raccontare quali sono state le ragioni che hanno spinto ognuno di loro a specializzarsi in un campo, come si sono superate le difficoltà nel gestire un grande blog didattico o grandi gruppi sui social networks o ancora nell'organizzare caffè digitali o nel diventare un innovatore della didattica con i programmi Apple. [...]

Il metodo Montessori, una lettura laica e contemporanea: percorsi per la scuola pubblica

Quali risposte e, ancora prima, quali domande pone la lettura di Maria Montessori alla scuola di oggi? Nel tempo di questo incontro affronteremo un breve viaggio nei principi fondanti lo sguardo pedagogico e didattico montessoriano e la loro declinazione rispetto ai bisogni educativi del tempo attuale, anche attraverso dialoghi possibili tra Montessori ed altre esperienze di scuola attiva. Uno spazio del contributo sarà dedicato ai percorsi formali e operativi necessari perché la scuola pubblica possa ancora trarre dall’approccio montessoriano occasione, stimoli e strumenti per un’innovazione fondata sull’idea del bambino e del ragazzo costruttori del proprio sapere , anche garantendo l’attivazione di [...]

Geo Mistery

Workshop rivolto ai docenti di ogni ordine e grado con una buona base di competenze digitali che desiderano conoscere la potenzialità della didattica immersiva. E' un invito a visitare Venezia virtualmente e conoscere alcune leggende e misteri che verranno rielaborati in copia creando una piccola realtà virtuale. Cosa serve? Computer portatile e uno smartphone con l’applicazione di Thinglink e le cuffie. Tag: Storytelling - Realtà Virtuale- Creazione Contenuti Digitali - Remix - Apprendimento costruttivo - Thinglink Con Astrid Hulsebosch

Valutazione dialogata e concetti fondanti: la scuola cambia pelle

Come possiamo operare per valutare le competenze nelle discipline in modo che l’allievo sia attore anche di questa fase didattica (auto-valutazione) e non esclusivamente destinatario (per lo più passivo)? Come facciamo a trovare il tempo per dedicarci agli aspetti educativi delle nostre didattiche inclusive se dobbiamo svolgere i programmi ormai enciclopedici implicitamente o esplicitamente dichiarati nei PTOF? Come facciamo a dotare i nostri allievi di un “metodo di studio” efficace quando la quantità dei contenuti da affrontare ci induce a praticare didattiche per lo più trasmissive? Interrogativi del genere irrompono nella nostra esperienza quotidiana di insegnanti facendoci mancare il respiro. Poco [...]

Nuove forme di Digital Storytelling: la geolocalizzazione

Scopriremo come rivisitare la narrazione digitale attraverso la geolocalizzazione, tra realtà virtuale ed aumentata, alla ricerca di stimoli attentivi, di coinvolgimento emotivo e di attivazione della memoria visiva e sensoriale. Tecnicamente, vedremo come creare itinerari storici, geografici, culturali attraverso mappe dinamiche ed interattive (My Maps, Tour Builder e Earth). Percorso particolarmente indicato per docenti di storia, storia dell’arte, geografia, italiano e lingue straniere Con Cristina Bralia

Foodinsider Academy. Per una didattica laboratoriale che appassiona, include, accende la mente e la fantasia

Libero dai confini angusti dell'educazione alimentare, il cibo è materiale didattico prezioso per appassionare i bambini alla storia, alla geografia, alla scienza, al linguaggio e alla sostenibilità, mettendo in pista le emozioni. L’incontro è l’occasione per scoprire un modo diverso per accendere nei bambini lo stupore, la passione per la scoperta, l'intuizione, il pensiero laterale, la fantasia. I partecipanti potranno sperimentare in prima persona i materiali, le attività e le strategie capaci di avviare percorsi spontanei di approfondimento multidisciplinare: un 'fare’ dove la concretezza dei materiali che appartengono alla quotidianità diventano occasioni per aprire a nuove conoscenze e stimolare la concentrazione [...]

Il Disegno Brutto in classe: imparare meglio disegnando male

Strumenti per usare il pensiero visivo come supporto all'insegnamento e all’apprendimento. Attraverso l’approccio del Disegno Brutto, basato sul non-giudizio, si imparerà ad usare il disegno come strumento di supporto al pensiero. Si sperimenteranno strumenti per migliorare la comunicazione, aiutare la comprensione, stimolare il processo creativo, osservando con il disegno lo sviluppo del sistema complesso “Classe”. SI daranno anche delle basi di sketchnoting per migliorare l’attività del prendere appunti. Il corso di Disegno Brutto è un percorso per far rieducare le persone al disegno: se ne sono tenuti 70 in quei due anni, con più di 1000 partecipanti, di cui una parte [...]

Robotica in scena alla scuola dell’infanzia e alla scuola primaria

L’intervento propone la condivisione dell’utilizzo della robotica educativa come strumento per creare le condizioni di un apprendimento attivo, costruttivo, collaborativo per un allievo protagonista della propria formazione. Si illustreranno alcune opportunità che questo strumento offre (sperimentare in prima persona, vivere l’apprendimento come scoperta, acquisire/migliorare l’orientamento spaziale, potenziare le capacità di attenzione, concentrazione e memoria, creare percorsi per tentativi ed errori cercando anche nuove soluzioni). I partecipanti potranno sperimentare sul campo attività con i piccoli robot. Con Montagna Manduci

A3D: Art Attack AnD robotics

In un mondo sempre più invaso dalla tecnologia, siamo sempre più abituati a “comprare il nuovo, eliminando il vecchio” andando sempre alla ricerca delle ultime novità tecnologiche, senza pensare che gli oggetti che si decide di accantonare possano avere una seconda vita, oltre a capire, smontandoli, quali siano i principi del loro funzionamento. Attraverso l'attività di Tinkering chiunque può imparare ad assemblare oggetti a partire da quelli dismessi dalla vita quotidiana, dandogli nuove forme. Con Marco Martucci

Software libero e innovazione didattica per l’inclusione

L’intervento sarà organizzato in due parti: nella prima si mostrerà la distribuzione Sodilinux-Orizzonti, installato in un Laboratorio informale allestito al momento con PC riciclati e nuovi. In particolare si illustreranno le caratteristiche del sistema: compatibilità, longevità, stabilità, supporto; si forniranno informazione sulla installazione e sul supporto dalla comunità e dal Team di sviluppo; si faranno conoscere i principali applicativi liberi per la didattica e le alternativa per i sistemi operativi Windows. Nella seconda parte del workshop verrà fornito supporto all'installazione di Sodilinux-Orizzonti sul proprio PC ai partecipanti all'incontro che ne faranno richiesta Con Francesco Fusillo Paolo Mauri

STEM e Picture Books, come presentare attività STEM a partire dagli albi illustrati

Chi ricorda il titolo del suo libro di scienze quando frequentava la scuola primaria? Credo nessuno. Chi ricorda la sua maestra che leggeva ad alta voce in classe? Praticamente tutti. E’ per questo che unendo la passione per gli albi illustrati e per tutte le nuove tecnologie che si sviluppano giorno dopo giorno, credo che il modo migliore di procedere nel campo STEM sia quello di introdurre le attività con albi illustrati per bambini. Sappiamo che l’acronimo STEM (Science-Technology-Engineering- Math) è già stato arricchito dalla A di Art, ma perché non aggiungere la R di Reading? Sarebbe una vera ricchezza per [...]

Dalla didattica di genere alla riunificazione dei saperi: la scuola cambia pelle

La didattica di genere non è quella che si dedica alla distinzione tra maschietti e femminucce: oggi fortunatamente non esiste più l’economia domestica da proporre alle bambine e nessuno pensa che il meccano sia gioco per soli maschi, anche se in alcune scuole sono ricomparsi i grembiulini rosa e azzurro. Il fatto è che la differenza di genere innerva come in passato gli insegnamenti a tutti i livelli di scolarità: è presente nei manuali scolastici e, seppur sotto traccia, è praticata quotidianamente da noi insegnanti, al di là del fatto che se ne abbia coscienza o meno. Binomi come “Materia/Energia” (ma [...]

Il Metodo Caviardage® di Tina Festa

Guardare con occhi diversi, mettere in atto un percorso interiore in grado di recuperare il valore della parola, allenare al pensiero divergente, stimolare l’apprendimento partendo dal vissuto della persona. Il Metodo Caviardage® risponde pienamente a queste esigenze, mettendo in luce l’alunno come parte integrante del processo didattico-educativo. Il Caviardage® risponde perfettamente ai punti chiave della didattica inclusiva: nessuno è escluso, tutti possono riscattarsi e trovare una via per comunicare ed esprimersi. L’intervento partirà dalla storia del metodo e delle sue sperimentazioni, per poi illustrare le applicazioni attuali nell’ambito delle discipline scolastiche e della formazione della persona. Con Tina Festa

Le Misure Compensative e Dispensative della Musica… e non solo!

Quali misure compensative e dispensative inserire in un Piano Didattico Personalizzato (PDP) sulla materia musicale, per un allievo con disturbi specifici di apprendimento (DSA) o bisogni educativi speciali (BES)? Il contratto educativo esige chiarezza, praticabilità, e serve soprattutto a definire importanti strategie per aiutare l’allievo nella sua vita scolastica. L’incontro orienta l’insegnante di Musica nel panorama sfumato dei nuovi stili di apprendimento, che richiedono urgentemente delle risposte operative nella didattica, non solo nei metodi, ma nella comprensione dei processi che li generano. Sarà esposto un elenco organizzato di dispositivi per intervenire rapidamente ed efficacemente nel tempo della lezione di Musica, sia [...]

Si Selfie chi può

Attività ludica / creativa per i genitori con i propri figli Cosa serve? Cellulare o tablet con l’applicazione Thinglink Cosa faremo? Selfie? Parliamone; impariamo gli uni dagli altri. Creiamo un selfie interattivo. Tag Cittadinanza digitale - Creatività con lo smartphone - Dialogo Età suggerita: 8- 99 anni Con Astrid Hulsebosch

Cross – lettura, cross-scrittura e tecnologia

https://youtu.be/2d8ngnp0aSo Attività e strumenti per coniugare il piacere della lettura/scrittura con le potenzialità della tecnologia in un mondo di libri da fruire e da condividere all’insegna dell'innovazione. Con Annarella Perra.

Convegno I Valori della scuola

https://youtu.be/lcaDVvHLX2k Crediamo che la scuola sia un valore in quanto esperienza di conoscenza e di relazione capace di tenere insieme pratiche e discorsi sul funzionamento e sul senso delle cose: lo “spirito di geometria”, la convivenza civile, la sensibilità per l’umano. Ma nel tempo del COVID la scuola deve modificare i suoi riferimenti culturali e pedagogici? Deve dotarsi di nuove strumentazioni? Deve riorganizzare le proprie offerte?Riteniamo che la scuola abbia il compito primario di tenere insieme la conoscenza e la convivenza, il sapere, la relazione e il pensare in un contesto reale di comunità, e che le risorse a disposizione per [...]

Incontro con Enrico Galiano

https://youtu.be/BrfC4CHpT7A Un incontro con Enrico Galiano per sfogliare i suoi libri, per conoscere la sua idea di scuola, di insegnamento, di letteratura. Il punto di vista di un docente appassionato e impegnato sui ragazzi e sulla conoscenza, intervistato da Stefania Giacalone, Dirigente scolastica IC Brianza, Bollate, collaboratrice di SFIDE.

Esplorazioni virtuali, conoscenza reale – Didattica attiva con Google Earth

https://youtu.be/-SXSGDd9T-c Come realizzare un percorso didattico per la conoscenza del territorio insieme agli studenti in modo collaborativo. Ricerca, condivisione e lavoro collettivo utilizzando strumenti digitali in tecnologia cloud. Laboratorio per studenti della secondaria di primo e secondo grado. Con Giuseppe Corsaro.

Un decalogo (più o meno) per progettare, avviare e mantenere una biblioteca innovativa

https://youtu.be/CHfSC7YVwaY Se non ho una biblioteca, da dove parto? Se non ho i soldi e non ho un metro quadrato, ci provo lo stesso? Come faccio a intrigare colleghi e genitori? Come posso coinvolgere il territorio?Fundraising e crowdfunding: che fare?Nel contenitore cosa metto? Didattiche, tecnologie e formazione: quali?Progettiamo un decalogo o giù di lì, per dare risposte concrete a queste domande. Con Angelo Bardini.

Torna in cima