fbpx

MILANO

8-10 Marzo 2019
Fieramilanocity

Costruiamo la scuola di domani

Seminari pomeridiani

Educare al patrimonio museale


Sabato 9 Marzo ore 14.00 – 15.30



Museo Guatelli di Ozzano Taro, Parma

Oggetti per narrare, oggetti per conoscersi

Esistono oggetti, che hanno parole e pensieri da far conoscere. Esistono musei in cui i pensieri e le parole, diventano narrazioni di patrimoni di vita e di umanità.  Nei musei in cui il patrimonio conservato non è mera occasione di presentazione ed esposizione alla vista, ma motivo di narrazione e d’interpretazione condivisa, gli oggetti e le opere trovano cittadinanza e parole nella comunità di chi ha la pazienza di ascoltare e di indagarne la vita e le vicende. Nei musei degli oggetti parlanti, le cose tracciano sentieri e discorsi, diventano orme da seguire e porte attraverso le quali inoltrarsi nelle umanità del quotidiano e come diceva Ettore Guatelli, nelle “meraviglie dell’ ovvio”. In tal senso i musei possono offrirsi quali luoghi di scambio, d’interpretazione condivisa, di dialogo e d’incontro, capaci di fare dei beni comuni, patrimoni attivi per la vita e la socialità.

Immagini di Mauro Davoli



https://www.sfide-lascuoladitutti.it/wp-content/uploads/2019/01/guatelli1.jpg

Relatori

Pietro Clemente Professore di Antropologia Culturale presso l’Università di Firenze in pensione, già docente nelle Università di Siena e di Roma, è Presidente onorario della Società Italiana per la Museografia e i Beni DemoEtnoAntropologici (SIMBDEA); presiede il comitato scientifico della Fondazione Museo Guatelli, è membro della giuria del Premio Saverio Tutino dell’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano e del Premio Silvia dell’Orso, membro della redazione della rivista Lares e della rivista Antropologia Museale, è autore di saggi su tematiche della cultura popolare, dei musei, della storia dell’antropologia. Ha ricevuto il Premio Cocchiara per gli studi demoetnoantropologi per il 2018. Tra gli scritti recenti: Pietro Clemente, Le parole degli altri. Gli antropologi e le storie della vita, Pisa, Pacini, 2013.

Mario Turci Antropologo e Architetto. Direttore del Museo del “Museo Ettore Guatelli”. Docente di “Antropologia museale” presso l’Università di Parma, docente di “Scenografia e allestimento” “Expografia etnografica” rispettivamente presso la Scuola di Specializzazione in beni DEA dell’Università di Perugia e dell’Università di Roma “La Sapienza”). Direttore del laboratorio inter-ateneo “Laboratorio permanente di Etnografia della Cultura Materiale – LAECM” (Perugia, Bologna, Parma). Socio SIMBDEA (Società Italiana per la Museografia e i beni Demo-Etno-Antropologici), ICOM (International Council of Museums), SIAC (Società Italiana di Antropologia Culturale). Ambiti di ricerca, scrittura e applicazione: Antropologia museale, Expografia, Etnografia della cultura materiale, Educazione al patrimonio culturale.